La Francia :"Non mangiate più la Nutella! C'è l'olio di Palma"

Se non siamo a rischio dell'incidente diplomatico, poco ci manca. La ministra dell'ecologia francese Segolene Royal lancia un monito molto particolare "Non mangiare più Nutella per salvare il pianeta" queste le sue parole in diretta tv. L'attacco ad una delle aziende più grandi a livello italiano non è stato gradito da molti soprattutto perchè si tocca uno dei prodotti più amati dagli italiani: la Nutella.

Qual è il nocciolo della questione? L'olio di palma, di cui abbiamo già parlato. Oltre ai problemi della salute correlati anche al diabete ci sarebbe un problema per l'ambiente.

In realtà sul secondo punto la Ferrero dimostra di essere una delle aziende più etiche da quel punto di vista secondo un rapporto stilato dal WWF. Sicuramente non è finita qui e quest'uscita porterà ad un vero scontro.



Vedremo come si evolverà la situazione.

Olio di Palma causa il diabete

Si parla molto di Olio di Palma ultimamente. E' un olio ricavato dalle palme di olio ed è probabilmente l'olio commestibile più prodotto al mondo (se la gioca con l'olio di soia). E' presente in molti saponi, in alimenti come la Nutella e nei detergenti.



E' un olio dannoso per la salute per diversi motivi: adesso se ne aggiunge un altro, l'olio di palma distrugge le cellule pancreatiche che producono l'insulina e quindi causerebbe il diabete mellito.


Lo studio che ha cercato la correlazione tra Olio di Palma e diabete è stato svolto dalla Società Italiana di Diabetologia in collaborazione con le Università di Bari, Padova e Pisa coordinate dal Professor Giorgino. L'Olio di Palma distruggerebbe proprio le cellule del Pancreas atte alla produzione di insulina squilibrando così la stessa produzione.



Questa ricerca è molto importante soprattutto per quanto riguarda i più giovani. In tanti prodotti industriali per bambini e adolescenti è presente l'olio di Palma e i suoi effetti nocivi potrebbero portare nuovi casi di diabete mellito.

Metformina antitumorale?

La Metformina è un farmaco ampiamente usato nei pazienti con diabete di tipo 2 appartenente alla categoria dei biguanidi.
Come farmaco contro il diabete ha molte caratteristiche positive come quello di tenere sotto controllo l'obesità.

Una recente ricerca italiana dell'Università di Genova coordinata da Barbara Salani hanno scoperto una nuova caratteristica che potrebbe trovare un nuovo utilizzo per questa molecola.
Secondo lo studio infatti la Metformina impedisce alle cellule tumorali di nutrirsi degli zuccheri nel sangue rallentando di fatto la crescita tumorale.



Questa ricerca potrebbe avere molti effetti nel contrasto ai tumori e la Metformina potrebbe essere presto utilizzata in associazione a farmaci antitumorali non solo nei pazienti diabetici.

Fumare in gravidanza aumenta il rischio diabete nel bambino

Sono arrivati i risultati dello studio della Endocrine society sugli effetti del fumo in gravidanza sul bambino. In particolare sulla possibilità che il bambino in futuro contragga il diabete.

Le bambine sarebbero i soggetti più a rischio ed il diabete insorgerebbe tardi (quando il bambino raggiunge la mezza età).



Lo studio infatti ha preso in considerazione persone nate tra il 1959 e il 1967 e hanno notato che l'insorgere del diabete di tipo 2 era maggiore nei casi in cui la madre aveva fumato durante la gravidanza. Tra gli aspetti presi in considerazione c'erano anche razza, occupazione e presenza di diabete nei familiari.

I dolci pasquali per diabetici

Spesso per chi soffre di diabete la rinuncia ai dolci viene vista come una costrizione molto dolorosa. Lo è in realtà psicologicamente perchè è la prima rinuncia a cui si pensa quando si scopre di avere il diabete. In realtà a seconda del tipo di diabete è possibile prevedere una dieta per diabetici comprendente anche qualche dolce ogni tanto.

Dolci per Diabetici



Vengono incontro a questa esigenza alcuni prodotti GIUSTO Giuliani, casa farmaceutica che ha pensato ad una linea di dolci pasquali studiati su misura per chi soffre di diabete e di celiachia.
I marchi utilizzati per questi prodotti sono Giusto senza Glutine, Giusto senza zucchero e Giusto Diabel

Diabete: tenere sotto controllo la glicemia con un infusore

Una novità in campo medico per chi soffre di diabete, una patologia che colpisce oltre 250 milioni di persone nel mondo.

Controllo glicemia Diabete


Uno degli aspetti al quale tutti quelli a contatto con il diabete si sono scontrati soprattutto nei primi tempi è il continuo controllo del livello di glicemia. Tanti pazienti si trovano a scontrarsi con crisi ipoglicemiche soprattutto durante la notte soprattutto quelli affetti da diabete di tipo 1. Durante l'ultimo convegno internazionale sul Diabete è stato presentato un dispositivo che potrebbe agevolare in molti a tenere sotto controllo la glicemia.



Infusore per diabetici

Questo nuovo dispositivo medico è un infusore capace di tenere sotto controllo il livello di glicemia nel sangue automaticamente, in pratica fungerà da pancreas artificiale.
L'infusore, presentato dall'azienda Medtronic che lo ha ideato, unisce un monitoraggio continuo dei livelli del glucosio con una pompa che eroga l'insulina. A differenza dei dispositivi attuali, che bloccano l'infusione quando ormai la glicemia è troppo bassa, questo ha un algoritmo che riesce a prevedere sulla base dei dati quando si rischia una crisi, e a far agire la pompa di conseguenza.

Obesità e Diabete confermata la correlazione

E' arrivata un'ulteriore conferma della correlazione tra obesità e diabete grazie ad uno studio italiano che spiega il rapporto tra l'incremento dell'obesità e quello del diabete autoimmune.
Secondo lo studio della Società Italiana di Diabetologia l'obesità porterebbe ad un'eliminazione di cellule pancreatiche attraverso una reazione autoimmune che distruggerebbe così le cellule portatrici di insulina.



Questo causerebbe un tipo di diabete chiamato NIRAD, che si classifica a metà tra il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2