I pistacchi nella dieta contro il diabete

Un ottimo alimento per ritardare l'insorgere del diabete sono i pistacchi. E' questo il risultato di una ricerca dell'Università di Terragona in Spagna che è stato esposto dalla relatrice Monica Bullò.
I Pistacchi contengono molti grassi insaturi e antiossidanti che permetterebbero al corpo di assorbire meglio gli zuccheri ingeriti. In generale sono consigliati in una dieta anti diabete come del resto la frutta secca in generale.

Penna per insulina per bambini JuniorSTAR

Sbarca in Italia il nuovo dispositivo di Sanofi chiamato JuniorSTAR.
JuniorSTAR è una penna per insulina per i più giovani testata da pazienti under 18 con il diabete di tipo I.

I risultati del test sono brillanti, quasi tutti gli intervistati hanno elogiato le qualità della penna, leggera, facile da trasportare e da utilizzare.



La penna può essere utilizzata anche dai pazienti più piccoli, è possibile utilizzarla infatti già da bambini di 2 anni.

Ricette per Diabetici

Problemi a trovare la ricetta giusta per chi soffre di diabete? Ecco alcuni consigli alimentari per tenere sotto controllo la glicemia e per trovare la ricetta giusta.



Carboidrati: Non sono off limits ma è bene tenerli sotto controllo, pasta e riso se possibile integrali e mai raddoppiare la presenza di carboidrati (o pane o pasta).

Legumi: ottimi contenitori di fibre e portatori bassi di glicemia, non farli mancare mai.

Condimenti: Evitare quelli troppo grassi, ecco alcune alternative ok: succo d'arancia e di limone, senape, aceto, yogurt naturale, salsa di pomodoro, aglio, basilico, parmigiano, prezzemolo, scalogno.

Da evitare: zucchero, prodotti dolciari (biscotti, merendine, gelati, cornetti), miele, cioccolato, marmellata, primi piatti troppo elaborati (lasagne, tortellini, cannelloni, ecc.), frutta sciroppata, banane, mandarini, uva, melograno, fichi, cachi.

Ecco alcune letture utili.

Vitamina D contro dolore e depressione causati da Diabete di Tipo 2

La vitamina D riduce il dolore nelle donne con diabete di tipo 2 e depressione, secondo uno studio condotto dalla Loyola University Chicago.
Il diabete di tipo 2 e' associato con depressione e dolore, ma pochi studi hanno cercato di capire come il dolore potrebbe incidere sul trattamento della depressione nei pazienti con diabete di tipo 2 e nessuno studio ha valutato il ruolo degli integratori di vitamina D su questa associazione.

I ricercatori hanno testato l'efficacia di integratori settimanali di vitamina D2 per sei mesi sulla depressione nelle donne con diabete di tipo 2. La depressione era notevolmente migliorata con gli integratori.
Il 61 per cento delle pazienti riportava dolore neuropatico e il 74 per cento riferiva intorpidimento e formicolio in mani, dita e gambe (dolore sensoriale) all'inizio dello studio e i ricercatori hanno scoperto una significativa diminuzione del dolore neuropatico e sensoriale tre e sei mesi dopo la somministrazione di integratori di vitamina D2.

Dieta Vegana e Diabete

Vanno d'accordo la Dieta Vegana e Diabete? Si può essere Vegani se si soffre di Diabete?

Sì, sicuramente, anzi la dieta vegana previene tumori e diabete rispettivamente del 40 e 66 %. Inoltre si ha una riduzione del rischio d’infarto del 50% rispetto invece a tutte quelle persone che assumono quotidianamente alimenti come: carne rossa, salumi e formaggi.


Lo stile di vita e il piano alimentare composto prevalentemente da frutta e verdura va ad incidere positivamente anche sull’invecchiamento della pelle.

La dieta vegana è in grado di prevenire una serie di malattie quali: cancro, diabete mellito, osteoporosi, arteriosclerosi, ictus, allergie, obesità, cecità, calcoli renali, Alzheimer e

Diabete e Girovita, una stretta correlazione.

Il Girovita abbondante? Non un buon segno.
Non stiamo parlando di moda o bell'aspetto ma di salute.

Infatti il girovita abbondante è un fattore comune a molti mali come il Diabete, le malattie cardiovascolari e i tumori.

Quali sono le misure limite del girovita?
Per la donna 80-82 cm mentre per l'uomo 94-95 cm. Oltre queste dimensioni si scatena un'infiammazione cronica di basso grado che apre le porte sia al diabete che alle malattie cardiovascolari.

Nell'attesa di una cura mirata a base di antiinfiammatori cosa fare per prevenirlo?
Una giusta alimentazione e un'attività fisica continuata sono i migliori modi per tenere sotto controllo le dimensioni del girovita ed assicurarsi una salute migliore.

Diabete in Gravidanza molto pericoloso per il bambino

Dati molto preoccupanti quelli che arrivano da un'importante ricerca sul Diabete negli USA.
Sarebbe molto pericolosa infatti la presenza di una condizione di diabete pre esistente in Gravidanza.


Non stiamo naturalmente parlando di Diabete Gestazionale, ma di una condizione già esistente prima della Gravidanza.

In questo caso infatti il pericolo di morte per il feto o per il bambino appena nato aumenterebbe di oltre 4 volte il normale in Gravidanze e del doppio dopo la nascita.
Nello studio sono stati rilevati dati coincidenti sia per il diabete di tipo 1 che per il diabete di tipo 2.